Spazio disponibilie
   Anno X
Sabato 13 Luglio 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Borgo a Mozzano
24 Maggio 2023

Visite: 1041

Anche a Diecimo, come a San Cassiano di Controni, la stessa azienda, colosso nazionale che attinge ai fondi del PNRR, cala dall’alto cercando di “imporre” al paese una “megantenna” 5G di oltre trenta metri con un basamento di circa 48 mq nel bel mezzo del parcheggio del cimitero del paese, che scomparirebbe, a pochi metri dalle case, dall’unico campo giochi per i bambini, dal campo di calcetto frequentato dai giovani del luogo e ad un passo dalla splendida Pieve romanica di Santa Maria Assunta, risalente all’anno Mille e situata lungo importanti percorsi storico-culturali come la Via Francigena e la Via Matildica.

Oltre al possibile “scempio” ambientale - è scritto in una nota del comitato ambiente Diecimo No Antenna - che si realizzerebbe, la popolazione è fortemente preoccupata in quanto i possibili effetti negativi dell’esposizione prolungata alle onde 5G possono risultare, secondo lo studio pubblicato dalla Georgia Southern University, notevolmente superiori a quelli prodotti dalla rete 3G/4G, attualmente in uso, con “considerevoli rischi sanitari” (International Society of Doctors for Environment, ISDE), mentre altri studi paventano le emissioni elettromagnetiche come possibile fattore implicato nello sviluppo di importanti patologie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer (Prof. Martin L. Pall, Washington State University). Per questo i cittadini chiedono di applicare, come consigliato dall’OMS, il principio di precauzione, prevenendo l’installazione “selvaggia” di questi impianti e salvaguardando i centri abitati, il paesaggio naturale ed i luoghi di interesse storico-artistico e di essere coinvolti direttamente nella relativa programmazione. Da oltre tre mesi i residenti, di concerto con il consiglio comunale all’unanimità che a breve dovrebbe essere convocato per produrre un documento in merito, lottano contro la realizzazione di questo sciagurato progetto che ha visto la concessione del sito sul quale dovrebbe sorgere l’antenna da parte di un ordine ecclesiastico, senza nessuna consultazione preventiva della popolazione. Sperando che questa incresciosa vicenda si risolva per il meglio e in attesa dell’eventuale risposta da parte dell’azienda, entro il 27 Maggio, al preavviso di diniego inviato dal SUAP, auspichiamo che venga al più presto portata a termine la realizzazione del Piano Antenne, già affidato dall’amministrazione alla società specializzata Polab.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

"Nel dicembre 2022 ho firmato un emendamento, approvato, che ha modificato la legge nazionale per consentire agli agricoltori/cacciatori di intervenire…

Una depressione atlantica in arrivo sul Mediterrano interesserà nord Italia e versanti tirrenici delle regioni centrali nella giornata di domani,…

Spazio disponibilie

Durante il periodo a rischio per lo sviluppo e la propagazione di incendi boschivi che parte il 1° luglio (per…

Spazio disponibilie

La Sala operativa della Protezione civile regionale ha confermato il codice giallo per temporali forti che interesseranno tutta…

Pressione in calo per l’arrivo di una depressione atlantica che porterà anche in Toscana temporali nelle prossime ore.

L’azienda USL Toscana nord ovest informa i cittadini del comune di Pescaglia che, per sopperire alla carenza di…

La zona distretto della Piana di Lucca conferma il suo impegno per la zona di Villa Basilica, in cui verranno…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie