Spazio disponibilie
   Anno X
Lunedì 15 Aprile 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Mediavalle
23 Febbraio 2024

Visite: 579

"Salvaguardare le aree produttive inserendole tra le zone non vocate. Dove sono presenti tutte le produzioni agricole, cinghiali, caprioli, daini e corvidi non possono insistere perché rappresentano una minaccia per la sopravvivenza delle imprese agricole, la produzione di cibo, la tutela della biodiversità, l'assetto idrogeologico delle nostre campagne e delle nostre montagne": a ribadire la necessità di ridefinire i confini delle aree non vocate è Coldiretti Lucca. "E' il momento giusto per cambiare le regole del piano faunistico venatorio in corso di discussione riconoscendo senza se e senza ma il ruolo degli agricoltori. – rilancia la presidente di Coldiretti Lucca, Andrea Elmi - Dove ci sono le coltivazioni, che sono facilmente individuabili attraverso la banca dati di Artea, gli ungulati non devono stare. E' necessario un segnale forte da parte delle istituzioni individuando come zone non vocate alla presenza degli ungulati tutte le aree coltivate". 

La fauna selvatica ha causato ufficialmente 75 mila euro tra il 2021 e il 2022 di danni ma sarebbero molti di più considerando quelli che le imprese agricole, scoraggiate da iter burocratici complicati e tempi di risarcimento troppo lenti, non hanno denunciato. La principale calamità è rappresentata dai cinghiali con l'80% dei danni complessivi seguita da caprioli e daini senza sottovalutare la ormai impossibilità di seminare in alcune aree girasole e altri tipi di cereali a causa dei piccioni. Sono complessivamente 400 mila gli ungulati nelle campagne: 200 cinghiali, 160 mila caprioli, 7.000 daini e 6.000 cervi (dati Regione Toscana). Ai primi posti tra le coltivazioni preferite e quindi più danneggiate c'è l'uva, poi i campi di mais e cereali, sia nella fase di semina che maturazione, il favino e le erbe mediche utilizzate per l'allevamento del bestiame. Ma vanno pazzi anche per lenticchie e legumi, farro ed orzo, castagne ed ortaggi a pieno campo per finire con le piante del bosco e le coltivazioni di girasole. Produzioni che devono essere tutelate perché parte di una catena alimentare sia umana che zootecnica che non possiamo più permetterci di perdere. 

Tra gli strumenti che Coldiretti Lucca sta mettendo in campo c'è anche quello delle Guardie Volontarie Venatorie al fine di poter rendere più efficaci le attività di controllo ai sensi dell'art. 37 della legge regionale 3/1994, in caso di danni da fauna selvatica alle coltivazioni e ai raccolti delle aziende agricole. Si tratta di uno strumento normativo, previsto dalla legge regionale, che mette in condizione gli agricoltori abilitati di intervenire su tutto il territorio provinciale, in qualsiasi momento della giornata, sotto il coordinamento del corpo di Polizia Provinciale per contenere l'emergenza legata ai danni connessi alla fauna selvatica. Il primo corso per formare il primo gruppo di Guardie Volontarie Venatorie di Coldiretti Lucca è già iniziato e vede una nutrita partecipazione. 

Per informazioni https://lucca.coldiretti.it/ pagina ufficiale Facebook @coldirettilucca, Instagram @Coldiretti_Toscana, pagina ufficiale YouTube "Coldiretti Toscana" e canale Telegram "coldirettitoscana".

Pin It
Tuttonatura
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Lunedì 15 aprile, alle ore 17, presso la Sala Colombo in Via del Giardino 47, sarà proposto…

La Lega Spi Cgil di Lucca e Pescaglia, visto l’ultimo documento prodotto dagli studenti del Liceo Vallisneri di…

Spazio disponibilie

Si terrà domani 10 aprile alle ore 18.30, presso la sala consiliare del palazzo comunale, il consiglio straordinario richiesto…

Spazio disponibilie

Ascit Servizi Ambientali SpA informa che, per la giornata di giovedì 11 aprile

Continuano, con successo, gli incontri sul territorio del candidato a sindaco Patrizio Andreuccetti. In vista dell'appuntamento elettorale dell'8…

Il coordinamento comunale FdI  di Borgo a Mozzano guidato da Riccardo Tardelli invita simpatizzanti ed iscritti all'incontro…

Pioggia prevista su tutta la regione per l’intera giornata di mercoledì 27 marzo. Una vasta area depressionaria interessa…

Spazio disponibilie

Prosegue "Dicci la tua" il percorso di incontri sul territorio che il candidato sindaco Patrizio Andreuccetti e la…

Lucia Biagioni: Vorrei ringraziare tutte le persone, parenti e amici che sono stati vicini a me, Marco…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie