Spazio disponibilie
   Anno X
Lunedì 15 Aprile 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da andrea cosimini
Mediavalle
23 Marzo 2024

Visite: 884

Il garante dei disabili dell’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio, Giovanni Alberigi, si unisce alla preoccupazione espressa dal collega del comune di Fucecchio, Mariano Gasperini, a seguito delle modifiche introdotte dalla delibera di giunta 1577/2023 approvata, a dicembre, dalla Regione Toscana.

Ad allarmare, in particolare, è la sostituzione della definizione di "vita indipendente" con quella di “vita autonoma” che - per oltre mille disabili toscani - significa dover rinunciare all'assistente personale che garantisce l'espletamento delle funzioni fisiologiche.

Mercoledì, in piazza del Duomo a Firenze, molte associazioni dei disabili hanno promosso una manifestazione per ribadire l'importanza di garantire diritti fondamentali e chiedere un impegno concreto da parte delle istituzioni. Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, per l’occasione, è intervenuto riconoscendo le ragioni dei manifestanti ed annunciando che la giunta apporterà una modifica alla delibera per ripristinare ovunque il concetto di ‘vita indipendente’.

Si tratta, in effetti, di una definizione - riconosciuta anche nei trattati dell'ONU – che la Toscana aveva fatto propria circa 20 anni fa e che poneva la nostra Regione all'avanguardia per quanto riguarda la tutela dei diritti e l'assistenza ai disabili.

Ma la delibera regionale non riguarda soltanto i disabili, anche gli oltre mille lavoratori che sono assunti dai disabili e pagati con il fondo regionale per la ‘Vita Indipendente’: circa 2 mila persone interessate che, in mancanza di fondi regionali, dovrebbero rivolgersi ad altre istituzioni per riuscire a continuare ad avere assistenza nell'espletamento delle loro funzioni fisiologiche, a garanzia dell'incolumità e della sicurezza del disabile stesso.

“Auspico un confronto costruttivo con le istituzioni e con gli organi regionali – dichiara il garante dei disabili della Media Valle Giovanni Alberigi – perché la nostra Regione deve rimanere un esempio per l'assistenza e l'indipendenza dei disabili come lo è stata fino ad oggi. La Toscana, per prima, ha recepito le istanze dei disabili ed è necessario che continui a farlo anche oggi, con noi, per rimanere all’avanguardia nel riconoscimento della dignità umana specialmente per coloro che già affrontano sfide significative ogni giorno”.

Pin It
Tuttonatura
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Lunedì 15 aprile, alle ore 17, presso la Sala Colombo in Via del Giardino 47, sarà proposto…

La Lega Spi Cgil di Lucca e Pescaglia, visto l’ultimo documento prodotto dagli studenti del Liceo Vallisneri di…

Spazio disponibilie

Si terrà domani 10 aprile alle ore 18.30, presso la sala consiliare del palazzo comunale, il consiglio straordinario richiesto…

Spazio disponibilie

Ascit Servizi Ambientali SpA informa che, per la giornata di giovedì 11 aprile

Continuano, con successo, gli incontri sul territorio del candidato a sindaco Patrizio Andreuccetti. In vista dell'appuntamento elettorale dell'8…

Il coordinamento comunale FdI  di Borgo a Mozzano guidato da Riccardo Tardelli invita simpatizzanti ed iscritti all'incontro…

Pioggia prevista su tutta la regione per l’intera giornata di mercoledì 27 marzo. Una vasta area depressionaria interessa…

Spazio disponibilie

Prosegue "Dicci la tua" il percorso di incontri sul territorio che il candidato sindaco Patrizio Andreuccetti e la…

Lucia Biagioni: Vorrei ringraziare tutte le persone, parenti e amici che sono stati vicini a me, Marco…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie